You are currently browsing the tag archive for the ‘Rai’ tag.

Pubblicato all’indirizzo www.pierpaolomaggiora.com il sito dell’architetto torinese autore di numerosi progetti urbanistici innovativi, come “Ecocity Caofeidian”.
Home page del sito web di Pier Paolo Maggiora. Nella foto la "Montagna dell'energia", alta circa un chilometro, simbolo della città avveniristica di Caofeidian.

Home page del sito web di Pier Paolo Maggiora. Nella foto la Montagna dell'energia. Alta circa un chilometro, rappresenta il simbolo della nuova città di Caofeidian.

 Da oggi potete visitare il nuovo sito di Pier Paolo Maggiora, l’architetto torinese autore di importanti progetti innovativi, all’indirizzo www.pierpaolomaggiora.com.

Troverete, oltre ad informazioni sullo stesso Pier Paolo Maggiora e sulla sua società ArchA, anche sei sezioni dedicate ciascuna ad un importante progetto, con informazioni, foto e filmati.  

I progetti che potrete approfondire sono:

  1. Caofeidian; la prima città del terzo millennio di Tangshan, Cina.
  2. Laguna Verde: la cittadella del futuro di Settimo Torinese, Torino. 
  3. CityLife: quartiere milanese che propone un nuovo modello di sviluppo per tutta l’area dell’antica fiera milanese.
  4. 100 città: elaborato  nel contesto della cooperazione governativa tra  Italia Cina  e del programma di sviluppo urbano in atto in quel paese.
  5. Torino 2006:  con la progettazione del comparto Centrale per i Giochi Olimpici di Torino 2006 (con Arata Isozaki).
  6. Turin Health Park: il parco della salute di Torino.

Tra i filmati disponibili, la visione tridimensionale del progetto Ecocity Caofeidian, la prima città del terzo millennio, trasmesso il 26 agosto 2008 su RAI UNO, nella trasmissione “Ad Oriente”, di Francesco Stochino Weiss, insieme al concerto di Giovanni Allevi a Pechino.

Per ulteriori informazioni e filmati, visitate il sito www.pierpaolomaggiora.com.

 

Annunci
Rassegna Stampa Nazionale

Articolo pubblicato sul sito Euterpevenezia.it (formato PDF)
L’evento musicale delle Olimpiadi tra passato e Cina del futuro, di Manuela Pivato


LA MUSICA NON bastava. E allora dietro la bacchetta di Giovanni Allevi, dietro la sua selva di ricci e le sue braccia senza peso, scorrono le immagini dal passato al futuro, al galoppo del tempo, da Venezia a Caofeidian, prima ecocity cinese progettata per il terzo millennio.

Si chiama «Adoriente» ed è stato uno degli eventi più attesi delle passate Olimpiadi di Pechino, organizzato
dal regista veneziano Francesco Stochino Weiss che, con il concerto di Allevi e le immagini (anche) della sua serata del luglio scorso in Piazza San Marco, ha portato un po’ di laguna nella Cina rimasta orfana dello spettacolo della Fenice.

Venezia, città perfetta sotto ogni aspetto, non è più solo un monumento vivente di uno splendore ormai passato, ma è il modello di vita scelto tra i tanti che da tutto il mondo hanno concorso per dare alla luce il nuovo simbolo della Cina” spiega Stochino, che ha ideato lo sfondo alle musiche di Allevi.

Immagini che partono da Ca’ Vendramin Calergi, dove il pianista sfoglia le partiture del Tristano, poi passa per la Piazza, raggiunge il mare e arriva in Cina dove lo aspetta Caofeidian, megalopoli da un milione di abitanti che, tra i suoi dieci teatri, ne avrà uno ispirato proprio alla Fenice.

Rassegna stampa italiana
Articolo pubblicato su 24OreNews Network
——————————————–
Serata italiana all’Auditorium della Città proibita di Pechino

Il compositore e pianista in un concerto evento di Francesco Stochino Weiss in onda su Rai Uno il 26 agosto 2008.

Dai dialoghi di Socrate a quelli di Marco Polo con l’imperatore della Cina, dalla musica bucolica di Giovanni Allevi, alle forme architettoniche di Pier Paolo Maggiora nella straordinaria ecocity cinese di Caofeidian, ed infine un viaggio a cavallo attraverso tutta l’Asia. 
E’ tutto all’insegna di un dialogo tra musica e forme, all’interno dell’eco sistema, l’ultimo concerto evento di Francesco Stochino Weiss, ideato in occasione delle Olimpiadi di Pechino all’Auditorium della Città Proibita, che si terrà il prossimo 22 agosto 2008 con Giovanni Allevi solista e direttore d’orchestra alla guida della China Philarmonic orchestra. 
Un viaggio ideale dalla dimora veneziana di Richard Wagner a Ca’Vendramin Callergi, oggi sede anche del Casinò.

Incontriamo l’ideatore di questo evento il Dott. Stocchino (al centro nella foto, con a sinistra Giovanni Allevi e a destra Pier Paolo Maggiora), da dove nasce l’idea di questo concerto?

Un concerto evento pensato per far conoscere aspetti nuovi, in parte inediti della Cina, soprattutto legati alle scelte urbanistiche che il gigante asiatico sta effettuando in questo periodo, per dare forma e contenuti alle nuove megalopoli, destinate ad ospitare nei prossimi decenni centina di milioni di persone”.

Perché la scelta di Venezia?

Venezia”, dice Stochino – “città perfetta sotto ogni aspetto, non è più solo un monumento vivente di uno splendore ormai passato, ma è il modello di vita scelto tra i tanti che da tutto il mondo, hanno concorso per dare alla luce il nuovo simbolo della Cina”
Questo ci dovrebbe inorgoglire, ma anche far riflettere” continua Stochino, il noto produttore e regista, che negli scorsi anni ha creato diversi eventi televisivi umanitari ed istituzionali e che da alcuni anni si occupa di progetti culturali in Asia.

Il percorso toccherà altre città?

Il viaggio virtuale toccherà anche molte località lungo la via della seta, dalla Sicilia Orientale, con un ampio spazio dedicato agli splendidi monumenti greco romani, alle città dell’Asia Minore fino a Samarcanda e Xian, la città più antica della Cina“.

Dove vedremo questo evento?

L’evento è trasmesso in Italia da Rai Uno il 26 agosto 2008 nell’ambito delle attività culturali della struttura guidata da Massimo Liofredi, mentre in Cina sarà la rete nazionale CCTV ad effettuare le riprese e la messa in onda in Asia“.

Chi a contribuito alla realizzazione di questo progetto?

L’evento è sostenuto dal Distretto Taormina Etna, Casinò di Venezia e dalla Venezia Marketing Eventi, nonché Trentino Spa e l’Assessorato all’Agricoltura e Foreste della Regione Siciliana“.

Scheda evento:

Opera Italiana Presenta
AD ORIENTE
Da Venezia a Caofeidian
Un evento di
FRANCESCO STOCHINO WEISS
con
GIOVANNI ALLEVI
Dall’Auditorium della Città Proibita di Pechino
regia: BETTA BRUSA
Trasmissione televisiva in onda su:
Rai Uno 26 agosto 2008

Comunicato stampa della RAI del 25 agosto 2008.

Comunicati TV  – RAI – Informazione – Messa in Onda : 26 Agosto 2008 – RAIUNO
AD ORIENTE

Domani 26 agosto su Raiuno alle 23.55 andrà in onda un concerto evento di Francesco Stochino Weiss che vedrà Giovanni Allevi protagonista di un viaggio virtuale da Venezia a Pechino dove il 22 agosto ha tenuto un concerto all’Auditorium della Città Proibita.

Un viaggio che conduce lo spettatore attraverso la antica via della seta percorsa a cavallo da tre cavalieri di Lucca partiti alla fine del 2007 ed arrivati in Cina in occasione delle Olimpiadi e seguiti per otto mesi da una troupe televisiva che ne ha filmato ogni dettaglio. Un viaggio, dialogo basato su un racconto dei dialoghi tra Marco Polo ed il Kublai Khan imperatore della Cina che qui sentiremo dalla voce di Armando Carrara, citando i testi originali del romanzo di Italo CalvinoLe città invisibili”.

Il dialogo con la musica di Allevi, ma anche di altri validissimi interpreti come Hevia, si interseca con lo studio delle forme delle città dell’Asia ancor oggi per molti versi misteriose, modelli urbanistici, ma anche stili di vita e di relazioni sociali diversissimi, ma tutti riconducibili alla città simbolo, Venezia.

E’ proprio dalla città sulla laguna da dove su una barca a vela prende il largo Giovanni Allevi per arrivare poco dopo a Pechino alla guida della più conosciuta orchestra dell’Asia, la China Philarmonic Orchestra.

Tanti nomi di città, tanti simboli, “Anastasia”, città del divertimento, in realtà un palcoscenico surreale siciliano con balletti, musiche e follie, “Cloe” dove tutto si incontra ma nessuno comunica, “Olinda” che cresce di un anello all’anno come i tronchi degli alberi, nella realtà il racconto dei secolari alberi di risonanza da cui vengono tratti tutti gli strumenti musicali, “Irene” che raccorda gli spazi di connessione, e così via tra finzione e realtà fino a Caofedian dal nome irreale, ma dall’aspetto concreto, ovvero il progetto della prima città del terzo millennio, ispirata a Venezia ed ideata dall’architetto italiano Pier Paolo Maggiora, che vedrà la luce tra qualche anno a pochi chilometri da Pechino.
La regia dell’evento è di Elisabetta Brusa.

Il video del servizio del TGR Piemonte del 21 maggio 2008 che presenta il progetto “Laguna Verde” di Settimo Torinese.
Sono anche disponibili i testi integrali del servizio.

  • 34,446 accessi dal 15/7/08

Articoli per data

Pagine più lette


Progetto Archinternational.net per informazioni scrivete a: info@archainternational.net