You are currently browsing the category archive for the ‘Tangshan’ category.

Un intervento nel corso di una iniziativa tenuto alla terza biennale di architettura a Pechino (foto pubblicata su Flickr (clicca sulla foto per l'originale). 

Un'immagine della terza Biennale di Architettura a Pechino (Flickr)

Si è aperta lo scorso 22 ottobre 2008 la terza edizione della Biennale di architettura di Pechino, che continuerà fino a Giovedì 6 novembre.  L’importante manifestazione si tiene nel nuovo “Beijing Design Park 751“, una ex zona industriale dismessa e riqualificata come zona espositiva.

Il tema dell’evento di quest’anno riguarda la realizzazione di “Ecocity”  (Ecological City Building), e vede un’importante partecipazione italiana, coordinata dalla nostra Camera di Commercio, in collaborazione con l’Istituto del Commercio Estero (ICE) e con l’Ambasciata d’Italia.

Nella mostra viene dato grande rilievo al “progetto Ecocity Caofeidian”, di Pier Paolo Maggiora, oggetto di vari dibattiti e presentazioni.  

Dell’Ecocity Caofeideian si è anche parlato nel corso di un seminario, che si è svolto nei primi giorni della biennale, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, dell’ambasciatore Italiano a Pechino Riccardo Sessa, degli architetti Enzo Eusebi e Dante Benini.  

Le nostre citta’ riescono a coniugare, valorizzando entrambi, le grandi opere del passato con le innovazioni tecnologiche e la vivibilita”, ha detto l’ambasciatore Riccardo Sessa, ed è per questo che l’Italia può dare un importante contributo alla Cina, nel suo obiettivo di contrastare l’urbanizzazione frenetica e selvaggia che ne ha caratterizzato il recente passato. 

Dello stesso tema si è anche discusso in un’altro convegno, rivolto principalmente ad un publico di studenti Cinesi, a cui ha partecipato il presidente dell’Istituto del Commercio Estero, ambasciatore Umberto Vattani ed il segretario della biennale, Luo Li. 

Quello che dobbiamo chiederci adesso è come debbano essere le citta’ del terzo millennio”, ha detto Vattani, che ha sottolineato l’importanza del progetto dell’architetto italiano Pier Paolo Maggiora, che ha vinto la gara di idee indetta per la nuova Citta’ Ecologica di Caofeidian/Tangshan.  Grazie alle immagini esposte nella biennale che “mostrano una citta’ dalle forme nuove, ecologicamente sostenibile, dominata da una ‘torre dell’energia’ e proiettata verso il futuro“.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Internet della biennale di Architettura di Pechino (in lingua Inglese e Cinese). 

 

Annunci

Short movie made by Archa International, with images from the project “Ecocity Caofeidian, the first city of the third millennium”, by Architect Pier Paolo Maggiora, Archa, Turin, Italy. The city will be built in Caofeidian, Tangshan, China.

(Breve video realizzato da ArchA International, che vi propone numerose immagini tratte dal progetto “Ecocity Caofeidian, la prima città del terzo millennio”, realizzato da Pier Paolo Maggiora, dello studio ArchA di Torino. La città sarà realizzata nella zona di Caofeidian, città di Tangshan, Cina).


International Press – Rassegna stampa internazionale

Article from the “Caofeidian Industrial Park Administrative Committee”, published on the official Caofeidian web site on 2008-06-10 (versione italiana).
——————————————————————————–
On May 29-30, the international evaluation conference on the City Layout of Caofeidian as an International Ecological town was held in the Tangshan Hotel.

The Tangshan’s Mayor Chen Guoying, Mr.Yao Zimin, a member of Tangshan municipal standing committee of CPC, the secretary of working committee of Caofeidian Industrial Park of CPC Tangshan municipal committee and the director of Caofeidian administration committee as well as some relevant officials from Tangshan Municipal government and Caofeidian Industrial Park Administrative Committee attended the conference.

Mr. Chen Guoying said that the city layout of Caofeidian should be charactered by “world-class level, Chinese style and Tangshan trait”, which is also what the Tangshan’s CPC secretary Zhao Yong desired on the construction of the new city. Chen said that the city should possess four characteristics as top-ranking standards in the world, concepts of future city, people-oriented principles and shoreside city styles.

The experts committee of the evaluation conference is composed of 9 authoritative experts who come from China and other countries. Mr. Ke Huanzhang, a member of exports committee of the Chinese Ministry of housing and Urban-Rural Development, the vice chairman of China Association of City Planning, was appointed as the director of the exports committee of this conference.

Representatives from ARUP British, ArchA Italy, Qinhua City Planning Institute and DHV Holland reported their design schemes to the expert committee and answered the questions put forward by the expert committee.

The reports attending the conference evaluated carefully all the design schemes submitted by the relevant design units.

Rassegna stampa italiana: Articolo apparso sul settimanale “Panorama“, n. 33 del 14 agosto 2008. di Manuela Grassi

Sarà cinese la Venezia del futuro

Un'immagine dello skyline di Caofeidian. In fondo svetta la Montagna dell'Energia (anche nel riquadro piccolo a sinistra)


Progetti faraonici. Sull’acqua, con criteri ecologici e avveniristici, Caofeidan sarà la città più moderna del mondo realizzata da un italiano, avrà un grattacielo alto 999 metri che si innalzerà tra terra e mare nella baia di Bohai a nord della Cina.

In alto il suggestivo ponte a forma di drago dove scorrerà una parte importante del traffico della città. In basso un particolare del progetto che mostra la convivenza tra grattacieli di 350 metri e campi coltivati.

Il colosso sfrutterà condizioni naturali temibili come il terreno sismico e i venti della Manciuria per produrra energia pulita e sarà il simbolo di una città che sorgerà nei prossimi anni e che, nelle intenzioni del governo cinese, sarà la prima città ecologica del Terzo millennio: Caofeidan, un investimento di 400 miliardi di euro.

Cartina del luogo. Sorgerà vicino a Pechino e darà la misura spettacolare delle ambizioni della Cina.

Cartina del luogo. Sorgerà vicino a Pechino e darà la misura spettacolare delle ambizioni della Cina.


Leggi il seguito di questo post »

Rassegna stampa italiana: il velino del 7 agosto 2008.

Roma, 7 ago (Velino) – È ormai pronto per essere siglato il memorandum d’intesa tra Italia e Cina per la realizzazione di una città eco-sostenibile nell’area di Tangshan-Caofeidian.

Il progetto, che riguarda un’area di oltre 300 chilometri quadrati, nasce dall’esigenza di Pechino di coniugare crescita economica, vivibilità ed eco-sostenibilità con la diminuzione dei livelli di inquinamento che lo sviluppo del paese sta minacciando sempre di più.

Leggi il seguito di questo post »

  • 34,446 accessi dal 15/7/08

Articoli per data

Pagine più lette


Progetto Archinternational.net per informazioni scrivete a: info@archainternational.net