Rassegna stampa italiana

Domani, a due giorni dalla chiusura dei Giochi Olimpici di Pechino, Giovanni Allevi dirigerà la maggiore orchestra della Repubblica Popolare Cinese, la China Philarmonic Orchestra, nell’auditorium della Città proibita.

Un concerto-evento che segna l’inizio dei lavori per la costruzione della prima città ecologica del terzo millennio. Si chiamerà Caofeidian, sorgerà a 220 chilometri di distanza da Pechino, e costerà circa 400 miliardi di euro.

Il progetto, realizzato dall’architetto italiano Pier Paolo Maggiora, assieme a 50 colleghi dello studio ArchA di Torino, prevede la costruzione di una città eco-sostenibile, tecnologicamente avanzata e dal design innovativo.

Quando sarà completata, nel 2030, l’eco-city di Caofeidian occuperà un’area di 370 chilometri quadrati, 120 dei quali sull’acqua, e ospiterà circa due milioni e mezzo di abitanti. Ma già nel 2010 ci vivranno le prime 52mila persone, che grazie all’alta velocità raggiungeranno Pechino in appena 38 minuti.

Simbolo della città, la Montagna dell’Energia, una torre alta 999 metri (la misura non è casuale dato che il 9 per i cinesi rappresenta la perfezione).